La rivoluzione Pythonica dell'Intelligenza Artificiale

Valerio Maggio (Fondazione Bruno kessler - Povo, TN)

Fino a qualche anno fa, Python era considerato come un linguaggio da hackerdom, esclusivamente relegato alla realizzazione di script o prototipi software throw-away senza alcuna speranza di ingegnerizzazione in ambiente di produzione. Allo stesso tempo però, Python ha iniziato ad affermarsi sempre di più nel mondo della computazione scientifica, grazie alla sua sintassi semplice ed intuitiva e ad un completo ecosistema di librerie efficienti in grado di rimpiazzare alternative come C/C++ e Matlab. Nel corso degli ultimi anni questo trend ha continuato ad affermarsi, e il contributo di big player come Google o Amazon al mondo open source a fatto si Python diventasse rapidamente il linguaggio di Data Science. Attualmente non esiste tool per Data Science e per l’Intelligenza Artificiale che non abbia una API in Python. Uno su tutti, TensorFlow: framework di Google per il Deep Learning –dapprima a solo uso interno e da qualche anno rilasciato open source– che ha fatto della sua API in Python un baluardo per l’intera comunità. Questo talk illustrerà come Data Science e Intelligenza Artificiale abbiano trovato in Python una soluzione semplice ed efficace, e come Python e il suo ecosistema stiano evolvendo al passo di tempi e tecnologie.

 

primi sui motori con e-max